Carrello

Nessun articolo nel Carrello
Totale: €0.00

Carrello

Hai 0 articoli

La creatività di Nika Zupanc ha fatto risplendere il suo nome nel mondo del design globale, un viaggio cominciato con l'acclamata lampada Lolita, il primo frutto della sua collaborazione con Moooi. Nel 2008 ha fondato il suo studio diventando un faro nel mondo del product e interior design. Il suo team, costantemente immerso in nuovi progetti, si distingue per interpretazioni uniche della cultura moderna, del design contemporaneo e delle tecnologie disponibili.

Le creazioni di Zupanc, parte integrante delle linee di prestigiose aziende come Moooi, Qeeboo, Sé, Moroso e Natuzzi, si ergono come pietre miliari nel panorama del design. Lavorando su incarico per clienti di alto profilo, come la sua celebre installazione "Room of one's own" per Dior, e collaborando con eccellenze come Rossana Orlandi, ha trasceso i confini del normale per divenire un'icona globale.

Oltre alla celebre lampada Lolita, Zupanc ha plasmato una serie di pezzi distintivi, come le sedie Golden di Moooi e Ribbon di Qeeboo. Tuttavia, sono le sue installazioni concettuali e le edizioni limitate che hanno dato vita alla sua autentica voce artistica. Opere come "I Will Buy Flowers Myself" e "Gone with the Wind" hanno fatto scalpore alla Milano Design Week, mentre la lampada Black Cherry e le successive installazioni come "Selfdiscipline" e "Summertime" hanno catturato l'immaginazione di un pubblico globale.

Il 2012 ha segnato un'altra pietra miliare, con Zupanc che ha orchestrato la trasformazione di Lubiana, la sua città natale, in un palcoscenico del suo talento, progettando gli interni di spazi come il noir "As Aperitivo".

Nel novembre 2013, ha presentato una struttura in legno, "Una stanza tutta per sé", nella prestigiosa cornice della Galerie Courbe - Grand Palais a Parigi, e ha lanciato la "Collezione III" per Sé, guadagnandosi l'elogio di critici e pubblico.

Negli anni successivi, ha continuato a stupire con il suo marchio di arredamento contemporaneo Qeeboo, mentre collaborazioni con marchi come Ghidini1961 e Scarlet Splendour hanno consolidato ulteriormente la sua reputazione.

Le sue opere non solo seducono per la loro bellezza impeccabile, ma trasmettono un'energia emotiva che le rende uniche. Definito "eleganza punk" da Elle USA e "techno chic" da BusinessWeek, il lavoro di Zupanc sfugge alle definizioni convenzionali, parlando direttamente al cuore e alla mente di chi lo osserva. La sua visione artistica, profonda e comunicativa, si esprime attraverso ogni pezzo, trasformando lo spazio e coinvolgendo gli spettatori in un viaggio unico e coinvolgente.

Powered by Passepartout
Designed by Gestionale Toscana Srl